Illuminazione terrazzo

Luce per illuminare il terrazzo della casa

L’ illuminazione per i terrazzi va ingrandendosi enormemente, c’è una scelta vasta e versatile, aumentano gli articoli multiformi e molteplici in modo che la giusta illuminazione sia dislocata in ogni punto del terrazzo. Senza la luce il verde presente in questi ambienti scomparirebbe nel nulla perciò bisogna mettere in evidenza tutti i tipi di piante, mai sottovalutare questo aspetto.

Un terrazzo realizzato con gusto e completato con una luce adeguata è un vero spettacolo capace di suscitare meraviglia. Predisporre e pianificare il sistema d’illuminazione di un terrazzo è una scelta oculata che assicura persino il famigerato effetto scenografico che tutti sognano.

È ovvio che ogni tipo di d’illuminazione si differenzia anche per i costi, quindi la buona valutazione e creazione di un progetto lascia definire, senza farsi sfuggire niente, ciò che si è progettato e il tipo di elementi di luce da collocare nei vari punti.

Un bel terrazzo ha la parvenza (se non la realizzazione) di una vera “finestra” sul mondo; si consiglia, perciò, di optare per una luce di intensità media che eviti disturbo alla vista, favorendo l’ adattamento visivo; di cercare sempre qualcosa di molto particolare per colore e intensità, senza illudersi che qualsiasi luce possa andar bene.

Preso atto che il terrazzo costituisce un comune ampliamento di un’abitazione, ossia un valore aggiunto alla casa, l’ illuminazione deve essere particolare; la sua scelta deve essere oculata in modo da farlo diventare un ambiente funzionale, un luogo di sereno riposo e di divertimento.

Renderlo funzionale significa sfruttarlo al massimo per offrire ospitalità sicura e garantita agli invitati e poter creare una piacevole aggregazione.

Quindi mettersi in gioco, fare un’accurata scelta della pavimentazione, degli impianti di irrigazione per irrorare le piante e una piacevole scelta di colori delle pareti, ma in primissimo luogo bisogna prevedere un buon sistema di illuminazione.

Un’illuminazione media è ideale per creare una rilassante e tenera atmosfera; specie nei giorni di divertimento e di feste, quando si presenta la necessità di diffondere luce sull’ambiente in maniera più viva, allora si possono utilizzare i fili composti da lampadine, simpatici da posizionare al momento.

In sostanza si può sbandierare un po’ di fantasia usando lanterne, lampade da esterno e quant’altro possano rendere l’ambiente bello e piacevole da vivere e da vedere. Alcuni accorgimenti saranno essenziali da applicare, ad esempio un terrazzo non va mai illuminato a giorno, basta limitarsi a rompere l’oscurità della sera e renderla equilibrata: non troppo invasiva né molto forte al punto da infastidire l’occhio umano e persino il vicinato.

Sarebbe bene utilizzare lampade a muro, plafoniere, lampioni tipo da strada o lampade incassate; qualunque tipologia si scelga occorre comunque creare una piacevole luminosità, che consenta di evidenziare sufficientemente i confini del terrazzo in maniera piuttosto omogenea.

La scelta varia in rapporto alle dimensioni della superficie da illuminare che andrà studiata nel modo più adeguato in base alle proprie esigenze. Una buona alimentazione fa vivere un terrazzo in modo ottimale.

Quindi lampade da parete sulle superfici, applique in corrispondenza delle uscite o in zone ove si posizionino tavoli e divani, lampioncini da terrazzo per una luce di tipo verticale per aiutare ad individuare i confini dello spazio, eventuali ostacoli, sporgenze,rientranze.

Per ottenere questo tipo di luce si usano sia faretti da parete che quelli ad incasso, all’interno del muretto o sotto la pavimentazione oppure optare per i lampioni solari, a basso consumo energetico, la cui posizione può essere cambiata a secondo l’esigenza.

Se si ricorre a sistemi di illuminazione a led la scelta può essere ritenuta opportuna, perché presentano svariati vantaggi rispetto alle tradizionali fonti di illuminazione, garantiscono la riduzione dei costi energetici e di conseguenza hanno un minor impatto ambientale.